Archivio dell'autore: Lettofranoi

La Strada – Cormac McCarthy

Inaspettatamente bello. La Strada, il racconto del viaggio di un padre e di un figlio in un mondo ridotto a cenere, fango e polvere. Il mondo è distrutto, l’umanità è stata spazzata via insieme a tutto quello che vi era di vivente, se non per qualche derelitto sopravvissuto che vaga senza meta e senza speranza. […]

Parliamoci, prima che sia troppo tardi.

So benissimo che non sto presentando una novità, ma certe volte riscoprire i classici fa molto bene. Ho scelto questo libro, non sulla scia del clamore suscitato dalla candidatura all’Oscar del film, ma più semplicemente su consiglio di un amico che mi ha detto: “Non puoi non leggere Revolutionary Road”. Aveva ragione. La vita di […]

Il lamento del prepuzio

Se vogliamo ricominciare, ricominciamo! Ben volentieri partecipo al riavvio del blog e questa volta segnalando un bellissimo libro. Non conoscevo l’autore, ma il titolo ha attratto la mia attenzione di donna. E’ stata tutta una sorpresa, una piacevolissima sorpresa. Shalom Auslander, ebreo di religione, nasce e cresce in un ambiente ortodosso e tradizionalista di una […]

Mille anni che sto qui

Mille anni che sto qui   Dopo aver avuto notizia della assegnazione del Premio Campiello, mi è nata la curiosità di leggere questo libro, che ho visto presentare dall’autrice durante la serata dei finalisti trasmessa in TV. Mi è piaciuto, è un racconto amabile e poetico che si snoda attraverso le vicende di una famiglia […]

Per l’archeologa mancata che c’è in me

Il libro è inserito da Adelphi nella categoria dei “Reportage”.  In realtà l’autore mostra una grande abilità nel raccontare le spedizioni di questi coraggiosi esploratori (tra i quali Sven Hedin e Sir Aurel Stein) nel deserto del Takla Makan sulla traccia della mitica Via della Seta. Mi affascina ed emoziona leggere come nel secolo XIX, con i pochi mezzi allora disponibili, questi impavidi uomini siano […]

Sempre Camilleri, sempre Montalbano, sempre un successo

Era passato del tempo dalla mia ultima lettura delle avventure di Salvo Mantalbano, mi aveva – sinceramente – un po’ stancato. Invece La pista di sabbia è stato un piacevolissimo ritorno. Ma so di parlare con delle fans dell’autore, quindi sarò breve.   Tutto inizia con il ritrovamento di una carcassa di cavallo sulla spiaggia […]

La bastarda di Istanbul.

Arrivo un po’ in ritardo nella recensione di questo libro che ho letto qualche mese fa. Le critiche sono discordanti, ma credo, al di là degli stretti meriti letterari, che il libro sia di piacevole lettura e la vicenda narrata abbia quel giusto tocco di originalità ed invenzione romanzesca. A me è piaciuta la storia […]

Alla ricerca delle radici del cuore

Ognuno di noi, prima poi, è attratto dalle proprie origini, dalle proprie radici. Questo mi è capitato quando ho incontrato questo libro, ambientato in un sonnacchioso e nebbioso paesino del Polesine. L’autore è noto, non come scrittore, ma in quanto ha fatto parte della folta schiera di Zelig. Lui è Natalino Balasso, nato nel 1960 […]

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine