La banda del formaggio di Paolo Nori

La banda del formaggio

La banda del formaggio

Questa è la storia di un editore, l’Ermanno Baistrocchi, e del suo socio libraio, il Paride Spaggiari detto Zioboja. E’ la storia di un’amicizia e di un suicidio. Di una figlia, Daguntaj, e del genero, l’Illuminista.

E’ una storia di pianura, di biciclette e di campi coltivati, di affettatrici, di formaggi e librerie.

E’ un giallo, un romanzo introspettivo, un flusso di coscienza. E’ tante cose e nulla.

Apri le prime pagine del libro e ti par di sentirlo parlare l’Ermanno, con quella erre arrotolata, con quelle frasi ripetute e colloquiali, con il mugugno continuo. Ti pare di vederlo, l’Ermanno, mentre a poco a poco la vita di Zioboja, dopo il suo suicidio, diventa più chiara ai suoi occhi. Mentre scopre che la persona che lo ha accompagnato in tante discussioni, in tante presentazioni, non era esattamente quella che lui credeva. Ma un amico è un amico, anche se a volte delude, anche se a volte sorprende.

Insomma, Paolo Nori o lo si ama o lo si odia. Io lo amo.

Il libro: La banda del formaggio

L’autore: Paolo Nori

Il bacino d’utenza: lettori curiosi che hanno voglia di scoprire una delle voci più originali della letteratura italiana recente. Ma se vi capita Nori andate a sentirlo mentre legge uno dei suoi libri. E’ uno spasso e la sua voce vi accompagnerà durante la lettura di tutti i suoi romanzi. Per un assaggio della sua scrittura, vi consiglio il blog www.paolonori.it

 

Annunci

5 commenti

  1. Ne ho sentito parlare talmente spesso che credo proprio sia arrivato il momento di verificare se potrebbe piacermi. Vado sul link ad assaggiare… 🙂

    Mi piace

    1. Marcos y Marcos, per scelta editoriale, non pubblicano ebook. Per questo il blog di Paolo Nori é un ottimo punto di partenza per esplorare lo stile dell’autore e verificare se ti può piacere, prima di acquistare un libro.

      Mi piace

  2. Io avevo provato Nori con “La matematica è scolpita nel granito”, e l’ho chiuso dopo 10 pagine. Non ci capivo nulla 😦 e non mi faceva venire voglia di impegnarmi per capirlo. Però spulciando il blog non sembra male, non so proprio come comportarmi con lui!

    Mi piace

    1. Cara apinapericiosa, io sono andata a una delle sue letture e mi ha divertito molto. Per questo, quando lo leggo, mi pare di sentire la sua voce…se ti capita vai a sentirlo e poi decidi se fa per te oppure no.

      Mi piace

  3. Interessante!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: