…Vorrei morire in un atollo corallino…Giacomo Papi

ImageMuoio, come devo morire, come è scritto su un misterioso libro conservato in chissà quale buio secretaire…muoio e vado dove si va…che poi…dove si va non lo sa mica nessuno.

Ho deciso, muoio in un atollo corallino, vado lì a tirare le cuoia, mi adagio su una sabbia sottilissima e rosa, muoio. Ed è lì che dopo un tempo imprecisato, in un modo che non so…io rinasco, mi materializzo, nuda come un verme, con il corpo e l’età del momento della mia morte e comincio a vivere di nuovo come se allora, in quel momento, fossi di nuovo nata: stessa energia e stessa forza di una nuova vita.

Come me tutta l’umanità che mi ha preceduto rinasce.

E’ un delirio…prima pensi a quale foto e quale certificato tirerai fuori se davvero ci fosse un’anagrafe dei rinati, chi vorresti riabbracciare stretto per primo. Poi leggi rinascere dal mare gli uomini preistorici e vedi la solita eterna lotta dell’uomo contro l’uomo, dello spazio che non c’è e del cibo che manca.

E, sinceramente, penso che se deve essere così, me ne torno all’atollo e aspetto  di morire, di nuovo.

Il libro: I primi tornarono a nuoto

L’autore: Giacomo Papi

Il bacino di utenza: Non lo leggete se non siete pronti a svegliarvi una mattina trovando in cucina i precedenti abitanti della casa nudi e dinoccolati, morti da tempo, o a incontrare sulla strada per andare a lavoro il marito della giornalaia, l’uomo rimasto investito cinque anni fa.

Io, per dire, non ero pronta.

Annunci

5 commenti

  1. È un libro che stavo per acquistare un paio di giorni fa… Poi ho letto la trama e mi sono bloccata… Forse non sono pronta.

    Mi piace

  2. Mi sa che, per dire, neppure io sono pronta.

    Mi piace

  3. Queste poche righe sono già riuscite a farmi venire la pelle d’oca… basta poco per non farmi dormire la notte, devo stare attenta anche ai libri che scelgo di leggere.

    Mi piace

    1. Ti capisco cara mia, ma non sono riuscita a fermarmi in tempo…
      Ad ogni modo io ho un metodo: i libri inquietanti giacciono su uno scaffale dedicato, ne prendo uno quando parto in viaggio,lo leggo solo mentre sono tra la folla e l’ultimo giorno di viaggio non lo tocco in modo da far sfumare l’agitazione. Durano una vita, ma in dose omeopatica riesco a reggerli!

      Mi piace

  4. mmm…inquietante…direi che per ora mi aggiungo alla fila dei “non sono pronta”…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

diLetti e riLetti

La sola nazione che conti: la letteratura

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: