Premio Mondello a Elizabeth Strout

Olive Kitteridge

Olive Kitteridge

Che bello avere amiche lettrici con le quali condividere libri, recensioni e presentazioni dei libri!
E’ proprio grazie al consiglio spassionato di un’amica che mi sono avvicinata a Elizabeth Strout, vincitrice con il suo libro Olive Kitteridge del Pulitzer 2009  e in Italia del Premio Bancarella 2010.
Olive Kitteridge è ambientato a Crosby nel Maine, quello di Miss Fletcher-la signora in giallo, per intenderci.
Tredici racconti, vari personaggi legati dallo sguardo indagatore e curioso di Olive Kitteridge, insegnante in pensione di matematica. Non è simpatica Olive, forse è pure un poco acida però questo la rende tanto più umana e reale. Un personaggio a tutto tondo che si svela a poco poco, grazie al racconto delle vite altrui.

In un bell’articolo su La lettura del Corriere, Paolo Giordano indica quali sono i motivi che lo hanno spinto ad indicare Elizabeth Strout come vincitrice del Premio Mondello all’autore straniero. Le parole usate da Giordno mi trovano completamente d’accordo:

Comunque stiano le cose, Elizabeth Strout se ne infischia. Scrive romanzi a tutto tondo, romanzi alla vecchia maniera eppure nuovi, romanzi corposi, classici, avvolgenti. Riduce la sperimentazione linguistica al minimo e non si concede alle mode, alle scorciatoie, al linguaggio televisivo o a costruzioni che non siano quelle proprie della letteratura. Si affida invece a un impianto collaudato da secoli di narrativa, ma ancora difficilissimo da sostenere, che sviluppa per cerchi concentrici: all’interno un personaggio e la sua famiglia, con tutti i drammi segreti che li legano; poi la comunità che li contiene, quella asfittica, provinciale e impietosa dei villaggi del Maine; in una circonferenza più ampia gli stravolgimenti portati dal progresso, e infine la Natura, che osserva tutti, immutabile, noncurante e bellissima.”

L’autrice: Elizabeth Strout
Il libro: Olive Kitteridge
Il bacino d’utenza: amanti dell’impianto letterario classico e delle storie dei sobborghi provinciali americani. Sonnacchiosi e tranquilli nascondono in realtà tensioni, legami e crudeltà.

Annunci

5 commenti

  1. Mariarosa · · Rispondi

    Reblogged this on LibriPensieri and commented:
    dal blog Trecugggine, che ringraziamo.

    Mi piace

  2. Mariarosa · · Rispondi

    Ne approfitto per ripubblicarlo sul sito del gruppo di lettura, chissà che non lo si legga insieme. Grazie!

    Mi piace

  3. Ma che bello! Lo cerco subito in rete visto che ho finito le letture disponibili…

    Mi piace

  4. letto il mese di febbraio..strano come è scritto..racconti in fondo collegati dalla protagonista comunque un interessante spaccato della vita americana e delle debolezze di ognuno di noi…vedi i dispetti alla nuora o l’accattazione di un uomo che non rientra negli schemi…

    Mi piace

  5. Prepotentemente passato in cima alla lista dei prossimi acquisti!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: