Trilogia della pianura #1: Canto della pianura Kent Haruf

cantodipianuraHo difficoltà a esprimere cosa mi abbia conquistato in questo libro, che ho letto in una giornata senza riuscire a staccarmi dalle sue pagine.
Saranno le atmosfere rarefatte della cittadina di Holt, in Colorado (che non esiste, come spiegato in questa intervista all’autore qui). Saranno gli attimi in cui i protagonisti alzano sguardo dalle faccende in cui sono immersi e vedono la luce del tramonto, il vento che spazza la polvere, gli alberi spogli.

Sono i particolari che colpiscono di questo libro capolavoro.

Non immaginate lunghe descrizioni perché Kent Haruf ha una prosa limpida e pulita, quasi scarna. Tutto qui è misurato, perfetto.
Ma il suo realismo è così intenso che ti porta a immergerti completamente nella vita dei personaggi della cittadina di Holt. Ci sono scene forti, penso all’autopsia del cavallo,  oppure drammatiche, come la violenza sui due bambini protagonisti, ma il gusto che ti lascia in bocca questo libro è un senso di pace, di vita che scorre tranquilla in una cittadina polverosa, di luci accese dentro casa disperse nella pianura, di tepori, atti gentili compiuti con gesti scarni e poche parole. Non puoi non provare empatia per i due vecchi fratelli McPheron, uomini di campagna, la pelle  inaridita dal freddo ma il cuore grande. Non puoi non amare la morbida Maggie Jones, la donna che fa da collante alle storie narrate nel libro. Non puoi non innervosirti di fronte alla sfrontatezza dei genitori di Russell Beckman, tanti soldi ma pochissimo cervello.
Segui il filo dei racconti che si intrecciano in Canto della Pianura senza mai immaginare il seguito delle storie, se a Ike e Bobby succederà qualcosa di brutto, se Victoria Roubideaux avrà il suo bambino, se i vecchi McPheron continueranno ad avere pazienza e a vivere con Victoria. Canto della Pianura è come la vita, imprevedibile.

Un libro capolavoro e, se non fosse che siamo a gennaio 2016, potrei dire che è il migliore libro letto quest’anno.Reading Challenge 2016

Ovviamente seguiranno Benedizione e Crepuscolo (che uscirà per NNEditore a maggio) per cui con  Canto della Pianura partecipo alla #readingchallenge2016 nella categoria #misparounatrilogia

Il libro: Canto della pianura

Autore: Kent Haruf (traduzione di Fabio Cremonesi)

Bacino d’utenza: io, come faccio sempre con i libri che mi piacciono, lo vorrei far leggere a tutti, ma sono sicura che piacerà in particolar modo a chi ha amato Olive Kitteridge della Strout, Stoner di Williams e il grande Carver di Cattedrale.

 

Annunci

15 commenti

  1. Agata (e la tempesta) · · Rispondi

    sono in uno di quei periodi in cui non trovo nulla che mi soddisfa. Ieri l’ho iniziato e poi mi sembrava di sprecarlo… sono passata a Revenant sperando mi dia lo scossone giusto 😉

    Liked by 2 people

    1. A me è piaciuto moltissimo, se non si fosse capito 🙂 e ieri ho già iniziato Benedizione, che non ho ancora capito se è il primo o il secondo della trilogia. Come trilogia è strana, nel senso che i 3 romanzi sono ambientati tutti a Holt ma i protagonisti cambiano.

      Liked by 2 people

      1. Agata (e la tempesta) · ·

        Dovrebbe essere il secondo. Consigliato anche da Ivano Porpora, se lo seguì.

        Liked by 2 people

  2. E con questo ne metto in nota ben quattro: la trilogia e Carver, che di quelli nominati in nota è l’unico che mi manca, ma visto che gli altri mi son piaciuti… 😀

    Liked by 2 people

    1. Mentre leggevo Cattedrale, il racconto che dà il titolo alla raccolta di Carver, stavo dimenticando mio figlio in piscina. Raccontano della vita ma lo fanno in modo così poetico e così nitido che ti commuovono.

      Liked by 2 people

  3. Mi sembrava di aver capito che Benedizione fosse il primo. comunque voglio leggerli perché mi sono piaciuti sia Stoner (lovvo terribilmente) che Olive Kitteridge.

    Liked by 1 persona

    1. Non guarda ora sono sicura. Benedizione è il terzo. Perché si fa cenno a delle vicende narrate in Canto della Pianura e in Crepuscolo. Leggilo, sono sicura che ti piacerà.

      Mi piace

  4. Tatiana Larina · · Rispondi

    Che bello!!! un libro imperdibile mi sa! in questi giorni sono lontana dal web e mi stavo perdendo questa rece di Poli! Grazie e metto in lista!

    Liked by 1 persona

  5. […] qui, forse più che in Canto della Pianura, Haruf racconta semplicemente LA […]

    Mi piace

  6. Finito ora! Sono corsa a rileggere le tue parole ed è così, questo libro cattura nel profondo. 🙂 grazie !

    Liked by 1 persona

    1. Sono contenta 🙂 condividere un libro bello è sempre un piacere!

      Liked by 1 persona

  7. […] me, una bellissima scoperta, di cui sono debitrice, come già tante volte in passato, a Polimena. Qui la sua […]

    Mi piace

  8. […] americana contemporanea e che consiglio vivamente a chi ha già letto il primo della trilogia, Canto della Pianura. I due libri sono connessi fra loro, quindi, se non conoscete Haruf, iniziate dal primo. […]

    Mi piace

  9. Agata (e la tempesta) · · Rispondi

    L’ha ribloggato su LibriPensierie ha commentato:
    Ecco una recensione del libro scelto dal gruppo di lettura per giugno

    Mi piace

  10. […] 2016. Ho amato i 3 volumi della trilogia tanto da rompere le scatole a tutti. Qui le mie rece di Canto della Pianura, Benedizione e […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: