Lavoro a mano armata – Pierre Lemaitre

lavoro_mano_armataAlain Delambre ha quasi sessanta anni, due figlie grandi e una moglie amata. Da quattro ha perso il lavoro a causa di tagli al personale. Per anni ha ricoperto il ruolo di responsabile delle risorse umane, un lavoro che svolgeva con cura, senza troppo pensare troppo ai risvolti morali.
Ma a quasi sessanta anni, pur con un curriculum lavorativo di tutto rispetto, non è facile trovare lavoro. Per questo Alain si adatta a lavoretti che gli permettono di partecipare alle spese di sostentamento familiare, ormai a carico della moglie.

Fino a quando, inaspettatamente, supera la prima selezione per un posto di Direttore delle risorse umane. L’ultimo colloquio, ristretto a quattro candidati prescelti, prevede un elaborato gioco di ruolo.
A quel punto Alain è disposto a tutto per ottenere il posto che sta attendendo da quattro anni…
Non racconto oltre perché ogni particolare toglierebbe il gusto a questa lettura avvincente, rocambolesca e piena di colpi di scena.

Lemaitre in questa intervista parla per la sua passione giovanile per i romanzi d’appendice e per il gusto “per il paradosso, la beffa e la suspance”. Questo libro, che prende spunto da una vicenda realmente avvenuta, è il risultato della sua passione giovanile.

Non c’è tregua per il lettore che passa da stati d’ansia a euforia, a incredulità. Due sono le voci che raccontano la storia in prima persona: Alain Delambre – nel capitolo iniziale e in quello finale – e David Fontana, organizzatore del complesso gioco di ruolo. Due punti di vista sulla stessa vicenda, due pensieri contrapposti.

Lemaitre, utilizzando la voce in prima persona, non dà giudizi né esprime preferenze. Fino all’ultimo il finale è aperto e imprevedibile.

Un romanzo di denuncia, senza dubbio, ma soprattutto un libro di intrattenimento che diverte e coinvolge e che consiglio a tutti gli amanti delle letture adrenaliniche.

Il libro: Lavoro a mano armata

L’autore: Pierre Lemaitre

Bacino d’utenza: per chi ha voglia di una lettura avvincente ma non priva di spunti di riflessione. Per me è il primo romanzo di Pierre Lemaitre ma sono sicura ne seguiranno altri.

Annunci

8 commenti

  1. Mi hai convinta! Metto in nota, subito 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Grande Viv!

    Mi piace

  3. L’ha ribloggato su Parla della Russia.

    Mi piace

  4. Agata (e la tempesta) · · Rispondi

    acc! anch’io!

    Mi piace

  5. Emanuele · · Rispondi

    Grazie, Polimena, altro consiglio di lettura assai appetitoso.

    Liked by 1 persona

    1. Grazie a te! Questo per me è stato più un abbuffata, divorato letteralmente 🙂

      Mi piace

  6. […] se la mia recensione non vi ha convinti leggete quella di Polimena che su di me ha funzionato come un moderno pifferaio magico, tanto che in pochi secondi, con un […]

    Mi piace

  7. […] nella storia ambientata a Parigi. Anche in questo libro, come nel precedente che ho letto Lavoro a mano armata, Lemaitre riesce a sconvolgere e ribaltare i punti di vista, sorprendendo il […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: