Il bambino sottovuoto – Christine Nöstlinger

Il bambino sottovuoto

Il bambino sottovuoto

I personaggi

Marius, un bambino liofilizzato educato e obbediente, pronto alla vita solo dopo essere stato annaffiato con una speciale soluzione nutritiva.
Berta Bartolotti, una donna eccentrica, vestita di mille colori e totalmente incurante delle regole del senso comune.
Egon, amico farmacista di Berta, uomo di buonsenso che vive in una casa scura e lugubre con il tavolo ricoperto da un drappo nero.
Kitti Rusika, bambina di otto anni con la saggezza di una donna adulta, grande amica di Marius.

Il contenuto

Umorismo, suspance, amicizia e amore: questi gli ingredienti di un libro che fa davvero impazzire i miei figli, non a caso è la terza volta che lo rileggiamo ad alta voce.
Il bambino sottovuoto è il libro più famoso della scrittrice austriaca Christine Nöstlinger, vincitrice di un premio Andersen, scrittrice che attraverso i suoi personaggi strampalati e assurdi crea un mix davvero appassionante.

Marius è infatti stato fabbricato per essere obbediente, gentile, abilissimo sia nelle materie scientifiche sia in quelle letterarie e persino in ginnastica, non dice bugie né parolacce. Ma la sua vita a scuola non è facile, i bambini non lo sopportano. Sarà la Kitti, con l’aiuto della mamma per caso Berta e del padre per scelta Egon a trasformare questo bimbo perfetto ma un po’ antipatico in un bambino normale. E a evitare che la fabbrica di bambini sottovuoto si riprenda il suo pacco, consegnato per errore alla madre sbagliata.

Un bambino imperfetto è merce avariata per la Fabbrica dei bambini sottovuoto e per gli aspiranti genitori che alla Fabbrica si rivolgono, ma diventa il bambino ideale per la sua bizzarra famiglia adottiva.

Il contrasto fra una madre non convenzionale e un figlio impeccabile genera più di una risata ma fa riflettere sul nostro essere persone al di là degli schemi e degli stereotipi. Non è la perfezione quello che ci rende amati e un pizzico di colore, un canto sfrenato e una cenetta a base di schiacciata all’uva con tonno in scatola e bastoncini di liquerizia,  sono le cose che rendono la vita più bella.

Il bacino d’utenza

Per bambini dagli otto-nove anni in avanti per una lettura solitaria ma anche più piccoli, o più grandi, se il libro viene letto ad alta voce. La signora Berta Bartolotti e Marius sono personaggi riuscitissimi che entrano nel cuore dei bambini. Non a caso mio figlio, per descrivere un suo nuovo compagno di scuola timidissimo e molto educato lo ha definito: “un bambino sottovuoto”. Ovviamente il compagno di scuola è rimasto “sottovuoto” solo la prima settimana di scuola, poi per fortuna per lui è diventato un bambino normale.
Anche Marius, con il tifo di tutti noi e l’aiuto della madre e, a malincuore, pure del padre, riuscirà ad essere un briciolo più disobbediente, a pronunciare qualche parolaccia e a non dire sempre, ma proprio sempre, la verità.

Annunci

20 commenti

  1. Lo voglio! E non farò nemmeno finta di avere un nipotino piccolo a cui leggerlo 😉

    Mi piace

    1. Ti piacer…per grandi e piccini 😉

      Mi piace

  2. Un bambino imperfetto – ne sono convinto – è il bambino ideale.
    Nicola

    Mi piace

    1. Vero Nicola! Anche un adulto 🙂

      Mi piace

  3. Confermo, bellissimo! Letto tanti anni fa dopo averlo rubato al fratellino.

    Mi piace

    1. I fratelli minori, che ricchezza per la nostra cultura!!!

      Mi piace

      1. concordo e sottoscrivo!

        Mi piace

  4. Ehhhh..gli Istrici…questo però mi mancava! Grazie! 😉

    Mi piace

    1. Merita 😉

      Mi piace

  5. Martina · · Rispondi

    Scusa, ma perché porlo nei “libri sconsigliati”? Forse ho frainteso il senso della recensione?
    Martina

    Mi piace

    1. Davvero? Correggo subito!!

      Inviato da HTC

      Mi piace

      1. Martina · ·

        🙂 Martina

        Mi piace

  6. Letto! 😀 Fin da che ero bambina adoro la Nostlinger, un suo libro in lingua originale è stata la prima cosa che ho comprato quando sono stata per un po’ a studiare in Austria 🙂 Bellissimo questo consiglio.

    Mi piace

    1. Vero, in lingua originale deve essere meglio. In italiano tutti i nomi sono tradotti con l’articolo davanti, la Kitti Rusika, il Peter. Chissà come sono in tedesco.

      Mi piace

  7. Reblogged this on STRAVAGARIA.

    Mi piace

  8. Di sicuro lo metterò negli acquisti per la biblioteca scolastica. Grazie dell’idea Viv!

    Mi piace

  9. Avevo letto questo libro anche io durante gli anni delle elementari, che bello averlo potuto ricordare grazie a questo post! I libri per l’infanzia contengono spesso insegnamenti fondamentali anche per noi adulti.
    Forse il collegamento è un po’ azzardato ma mi è venuto spontaneo: il tema perfezione/imperfezione visto dal punto di vista bioetico viene trattato nell’interessante film “Gattaca”, regia di Andrew Niccol, 1997. Destinato agli adulti, ovviamente.

    Ho trovato questo blog grazie al mio amico Muninn, mi sembra un sito molto interessante 🙂

    Mi piace

    1. In effetti è un testo della fine della metà degli anni ’70 anche se in Italia è stato pubblicato qualche tempo dopo. Però, come tutti i bei testi, non lo trovo per niente datato!
      E io trovo molto interessante il blog di Muninn.

      Mi piace

  10. Ho letto diverse cose della Nostlinger da piccola e mi piaceva tanto. Credevo fosse tutta pubblicata da Piemme, ma evidente mi sbagliavo. Questo non lo conosco, rimedierò!

    Mi piace

  11. Ciao cara Polimena! Ho un premio per te e il tuo blog anche se mi accorgo solo ora che hai già più di duecento followers… Non serve che continui la catena, mi faceva solo piacere assegnartelo!
    Leggi qui per i dettagli http://wp.me/p2BPU2-kv
    Mrs Fog

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: