Astenersi lettrici impegnate: L’ossessione di te

L'ossessione di te

L’ossessione di te

Come ho fatto a trovarmi fra le mani un libro dal titolo L’ossessione di te? Bah, non lo so neppure io e, se avessi dovuto giudicare da titolo e copertina non mi sarebbe neppure venuto in mente di leggerlo. A parte il titolo (in inglese si intitola molto più semplicemente You) il libro non è per niente male e per non fare la snob vi dirò che l’ho letto in due giorni. E’ un romanzo d’amore di quelli classici, ma l’amore qui è declinato in un tutte le forme conosciute: amore adolescenziale folle e totalizzante, amore materno, amore saffico, sesso e passione.

Ambientato nella brughiera del Dartmoor, con le sue colline spazzate dal vento e le case contadine sparse nelle campagne, ricorda Cime tempestose in più di un particolare. Ma la citazione del libro è continua e non casuale anche con rimandi alle parole del libro. La protagonista Cecilia torna nella casa di famiglia dopo venti anni di assenza, con tre figlie e marito pendolare da Londra e si trova a dover fare i conti con il suo passato e con un rimorso che la tormenta da anni. Non dico altro se non che il libro si adatta a un’atmosfera vacanziera, una lettura poco impegnata ma molto coinvolgente. Per continuare sul filone “senza puzza sotto il naso” aperto da Cuginageno con 50 sfumature di grigio e da Stravagaria nel suo post Lasciate ogni snobismo o voi che entrate.

Il libro: L’ossessione di te
L’autrice: Joanna Briscoe

Il bacino di utenza:  Astenersi lettrici impegnate. Questo libro è adatto a un pubblico femminile amante delle storie d’amore avvincenti ma non sciocche. Per svagarsi un poco fra un libro più impegnativo e l’altro, in alternativa al solito giallo da ombrellone !

Annunci

3 commenti

  1. E chi siamo noi per non leggerlo? 😉 anche se devo dire che la lettura delle cinquanta sfumature mi ha lasciata molto perplessa… Davvero troppo adolescenziale nello stile e nel contenuto, anche se si legge in ventiquattr’ore nonostante la straordinaria lunghezza. Buona giornata, carissima Polimena!

    Mi piace

    1. Sulle sfumature concordo, l’ho fra le mani ma al momento non mi va di leggerlo. Mi darò a una lettura più impegnata che mi aspetta da tempo sul mio comodino…ma non ti anticipo nulla. Già pregusto la lettura e non vorrei alzare troppo le mie aspettative per essere poi, come al solito, delusa!

      Mi piace

  2. Concordo con Stravagaria sulle Sfumature! Quanto a questo libro mi sembra interessante! E per le sere d’estate (e non solo) è bello essere anche lettrici non impegnate!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: