Di libri si campa?

Un articolo su D della Repubblica Vivere di libri che fa i conti in tasca ad alcuni scrittori noti e meno noti.
A quanto pare, a meno che tu non sia un autore molto affermato, in Italia non si campa di sola “scrittura”.

Da parte mia ora preferisco spendere 14 euro per un libro che 12 euro per un whisky Lagavulin, anche se è il Whisky preferito da Montale, il personaggio creato dalla fantastica penna di Jean Claude Izzo. Ma in anni di finanze più ristrette non ho disdegnato il prestito, lo scambio, la biblioteca, i libri usati. (E non finirò mai di ringraziare la BRUNA, la mamma super lettrice di una mia cara amica, che nella mia adolescenza mi ha prestato vagonate di libri. Indirizzando definitivamente il corso delle mie letture)

Annunci

3 commenti

  1. Come sempre segnali degli articoli interessanti. Fare cultura in genere non rende ricchi, un idraulico lo si paga a peso d’oro, un insegnante lasciamo stare… Non bevo superalcolici e ricordo spettacoli di teatro che mi hanno dato più di un bel paio di scarpe. In ogni modo aspetto con ansia le biblioteche per iPad… Buon lunedì intelligente;)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...