O tempora, o mores

Lo diceva alcuni anni fa -circa due millenni- Cicerone…

E poi non sono d’accordo, meglio Faletti e Cohelo che nulla del tutto. Ognuno comincia da dove vuole, magari dagli scritti più facili e poi continua. E mano a mano che le esperienze e le letture si stratificheranno nella sua testa, sarà in grado di apprezzare letture più complesse.

Questo è l’articolo incriminato di Pietro Citati

Dan Brown, Coelho, Faletti: bestseller da non leggere 

Annunci

5 commenti

  1. Ho letto qualcosa di tutti e tre e non mi hanno convinto ma ritengo ci sia persino di peggio. A mio avviso, secondo questi criteri, sarebbero moltissimi gli scrittori da bandire ed invece la cultura del libro parte anche dalla casualità di un volume trovato sugli scaffali del supermercato. Anche perchè spesso chi legge un libro ne parla e dal confronto nascono idee, consigli e nuove letture magari proposte da chi si è già fatto qualche idea in più.

    Mi piace

  2. Anch’io la penso come te, un lettore comincia da dove vuole… l’importante è che poi evolva, e non sempre questo succede.
    Sono invece assolutamente d’accordo con Citati riguardo gli sconti sui libri. Speriamo cancellino quell’assurda legge dello scorso anno che stabiliva il tetto massimo per gli sconti.

    Mi piace

  3. Nella mia pre adolescenza ho alternato Harmony a grandi classici della letteratura scovati nella grande libreria di mia zia. Non credo mi abbiano fatto male gli Harmony. Anzi, ho imparato a riconoscere quel genere di libro anche sotto copertine meno kitsch edite da case editrici più blasonate.

    Mi piace

  4. Mariarosa · · Rispondi

    Sebastiano Vassalli ha scritto un breve articolo, quasi a risposta a quello di Citati. L’ho postato qui http://libripensieri.wordpress.com/2012/03/13/leggere/
    Anch’io ho letto di tutto, l’importante è evolversi.

    Mi piace

  5. […] di Raffaele La Capria dopo il sasso gettato nello stagno da Citati, discussione già segnalata qui O tempora o mores da → libri ← “La cultura è di tutti: partecipa anche tu” Ancora […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: