Io mammeta e tu

 Ho ascoltato l’intervista della Comencini, la sua accorata descrizione del mènage familiare delle sorelle Comencini e la calda raccomandazione della Dandini sulla grande innovazione del libro che descrive le famiglie possibili, altre da quelle solite, altre da quelle già ritratte e viste.
Ho acquistato con grande fervore il libro e ho addirittura cominciato a leggerlo nonostante l’orrida frase in quarta di copertina:” I ragazzi senza padri piangono, sanno come si fa, anzi sanno fare solo quello. Gliel’hanno insegnato le loro mamme”. Eppure ho visto padri piangere, padri restare e madri partire…perché sempre il solito stampino della donna che sa piangere? Ma questa è un’altra storia.
Troverete un timido cenno alle famiglie “altre” a pagina 116, per il resto nulla da dichiarare. Il libro parla di altro, lo fa bene, con garbo e con grande sensibilità. Troverete i sentimenti delle madri, e i risentimenti dei quasi padri, figli adorati e adorabili, solo per il fatto di essere figli, come è giusto che sia.
Chiude una splendida citazione del Sogno di una notte di mezza estate, che l’autrice fa dedicare da una figlia alla madre:
“Sta nelle tue virtù il mio privilegio,
perché quando ti vedo non è notte
e quindi penso che ora non sia notte.
Né questo bosco un luogo solitario,
Perché ai miei occhi tu sei il mondo intero”

Il libro: Famiglie                                                                                
L’autore: Francesca Comencini
Il bacino di utenza: Lo avrei voluto per tutti, questo libro, ma non lo è…sceglietelo se siete pronti a ritrovarvi esclusi dai cliché…forse erano troppi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...