La libertà di essere soli

 

Sei l’ospite d’onore, il tuo posto è al mio fianco. Ti invito al banchetto e ti aspetterò sulla porta finché non ti vedrò arrivare. Ma quando tu comparirai da lontano io mi farò da parte perché non si veda che mi togli la pace. Che tu non lo possa intendere e che nessuno lo capisca vedendomi camminare lontano da te mentre le gambe mi tengono appena e la lingua perde ogni parola. Ti porto il calice con il vino versato e tu lo accogli con le tue mani amate, con le tue dita come steli di fiore, e mi ringrazi piegando le palpebre. Sei l’uomo che attendo sulla porta.

Leggevo una impegnatissima rivista da estetistabarraparrucchiere e mi ha colpito la recensione su di un libro poco pubblicizzato, poco conosciuto ma molto intrigante.

E’ l’opera prima di una ginecologa milanese, un bel libro, anzi a dire il vero era tanto che aspettavo un libro così! L’ho letto tutto d’un fiato, non per la trama che è ahimè abbastanza prevedibile, ma per quanto è sentito e intenso.

Gli elementi sono semplici, una donna adulta separata dal marito, il dolore nella solitudine, la gioia della libertà e la paura di un nuovo amore, infine la sopravvivenza…ad ogni costo.

Che cosa ovvia scrivere in un libro che l’Amore è la motivazione il Sesso l’eccellenza. Insieme sono una grazia che vale la pena di prendersi appena passa davanti, però la dott.Piloni lo ha fatto con tanto garbo che non annoia mai.

La scrittura nel corso del libro è avvincente, a qualcuno potrà sembrare un po’ esplicito, ed in verità lo è, ma non infastidisce.

Davvero belli, sono i piccoli cammei di poesia, poche frasi scritte con le impressioni di una vita, con le cronache di un dolore.

Ha un lieto fine, o quasi, un finale che lo colloca tra i libri di fantascienza…Basta così, non è molto lungo, si legge veloce e ha un costo sindacale.

Il libro: Prima di questo letto  

L’autore: Stefania Piloni

Il bacino di utenza: Il libro delle parole che si sanno da sempre ma non si dicono mai, ora potremo leggerle, se ne avremo voglia.

 

Annunci

4 commenti

  1. Avevo letto una recensione di questo libro nella rivista di Lifegate, qualche tempo fa. Mi aveva incuriosito, ma temevo un polpettone romantico. Dopo la tua presentazione lo cercherò. Grazie.

    Mi piace

  2. Gasp! spero ti piaccia, certo lifegate non è esattamente una rivista da estetistabarraparrucchiere, io ho letto la recensione su Glamour…

    Mi piace

  3. Chiedo venia, chiedo venia…richiamata all’ordine da fraliba…prometto che mi rifarò viva!
    E’ che leggo sempre molto ma abbastanza male, insomma niente, per ora, che valga la pena di commentare.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...