La percezione del passato nel corpo del presente

Le protagoniste del libro sono due sorelle, due anime differenti figlie dello stesso padre. Per essere davvero rapiti dal racconto bisogna accarezzare l’idea che la metempsicosi sia una possibilità reale, bisogna contemplare l’eventualità che l’anima passi da un corpo all’altro dopo la morte finché non si sia resa del tutto indipendente e libera dalla materia. A questo punto entrano in gioco i cento sensi segreti, che occorrono per dialogare con le persone del mondo yin e per ricordare noi stessi nella vita che ha preceduto la nostra vita attuale. “Il senso segreto è ricordare, vedere, ascoltare, sentire tutti insieme, allora tu conosci qualcosa di vero nel tuo cuore (…) Tu usi tuo senso segreto, qualche volta puoi ricevere messaggio avanti e indietro velocemente tra due persone vive, morte, non importa, stesso senso”
Durante la lettura ci si imbatte in personaggi risalenti ad almeno duecento anni prima del periodo in cui vivono le protagoniste, ed è continuo il contrasto tra la sorella che ricorda tutto della sua vita precedente e vede le persone del mondo yin e la sorella scettica che rifiuta le sue stesse percezioni e rimuove continuamente antichi ricordi spinta da un timore ingiustificato eppure incontrollabile. Il libro suggerisce una alternativa molto accattivante, che ho ovviamente deciso di tenere in debita considerazione: quando sembra che non ci riesca di realizzare un progetto in questa vita, se decidiamo di non accanirci non è cosa grave, lo stiamo solo rimandando alla vita successiva!
Il libro: I cento sensi segreti
L’autore: Amy Tan
Il bacino di utenza: Il libro è per gli amici della nostra vita precedente che non abbiamo ancora rincontrato in questa vita, non sapendo quanto tempo c’è sarà il caso di rinfrescarsi la memoria, altrimenti sarà per la prossima rinascita.
Annunci

2 commenti

  1. polimena · · Rispondi

    ma chi è questa Amy Tan? Indiana, cinese, americana…

    Mi piace

  2. danielonda · · Rispondi

    Amy Tan è nata in California da genitori cinesi, vive attualmente a San Francisco. E’ sorprendente come riesca ad “occidentalizzare” le infinite spiegazioni che occorrono per i comportamenti e la cultura cinese.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: