La Grecia di Petros Markaris

La lunga estate calda

La lunga estate calda

Atene dopo Olimpiadi, con gli stadi solo qualche mese prima tirati a lucido ed ora abbandonati, sedili divelti, infissi rubati, incuria, traffico intenso, caldo torrido. Nella capitale greca, come al solito descritta minuziosamente nella topografia, strada per strada, vicolo per vicolo, si muove ancora una volta la creatura più amata di Petros Markaris, il commissario Charitos. Una figlia che finalmente si specializza in giurisprudenza e che lui ha mantenuto agli studi con molta fatica, il dirottamento di un traghetto, una serie di omicidi.

La connotazione geografica del personaggio è molto forte, niente cicladi_casebianche_tettiazzurri ma la metropoli globalizzata in cui campeggiano gli immensi cartelloni pubblicitari e in cui la televisione gioca un ruolo massiccio nell’influenza dell’opinione pubblica.

Le recensioni parlano del commissario Charitos come la versione greca di Montalbano o di Pepe Carvalho, il Maigret di Atene. E lo scrittore stesso rende omaggio ai grandi del noir utilizzando un titolo che ricorda uno dei libri più famosi di Raymond Chandler.

Il personaggio è simpatico, ironico, cinico. Per pensare meglio legge le definizioni sui dizionari, viaggia su una scassatissima Mirafiori, è allergico alla tecnologia, ama la cucina della moglie.

Non è tanto la trama noir ad appassionare quanto il contorno, le scene di vita familiare, il rapporto con la figlia, il ricordo della Grecia dei Colonnelli.
Sospenderei il giudizio, in attesa del prossimo giallo….

Il libro: La lunga estate calda del commissario Charitos
L’autore: Petros Markaris
Il bacino di utenza: per chi vuole conoscere una Grecia fuori dai circuiti turistici, per chi ama i gialli di Simenon, di Camilleri, di Montalban, di Izzo.

Annunci

2 commenti

  1. anonimo · · Rispondi

    Passerò il tuo commento a Marco, che – come sai – è un fan di Markaris…

    Mi piace

  2. […] iniziato a leggere Petros Markaris alcuni anni fa, quando la Grecia veleggiava felice dopo i successi Olimpici e dopo l’entrata in vigore […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

diLetti e riLetti

La sola nazione che conti: la letteratura

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: