Indovina chi? Amami: Massimo Giacon e Tiziano Scarpa

“Sessanta modi per dire Amami, sessanta ritratti di singoli e coppie alle prese con il loro bisogno di amore…” Non posso non essere d’accordo con il fatto che la richiesta, Amami, è da accattoni sentimentali.

Amami

Amami


P
erché non si può obbligare nessuno ad amare. Resto però convinta che ce la possiamo mettere sempre tutta per veicolare il più possibile le attenzioni di chi ci interessa, tanto per sentirci utili a noi stessi in questo ciclopico sforzo di farci amare e pur essendo sempre lucidamente convinti che la riuscita dell’impresa non dipende da quanto siamo bravi a veicolare ma è, ahimé, già scritta; dobbiamo solo aspettare un palo in faccia o un bacio in bocca…che cosa sia meglio Iddio solo lo sa.

Tiziano Scarpa descrive nel libro in maniera dissacrante e puntigliosa sessanta esseri umani che esprimono diversi livelli e tipologie di bisogno di essere amati. Sicuramente le descrizioni sono esasperate ma corrispondono tragicamente al vero; e questo non perché ho avuto la fortuna di incontrare tutti i tipi sentimentali descritti, che sono poi uomini donne e bambini, ma in quanto ho avuto la disgrazia di imbattermi nella mia descrizione esatta e vi assicuro che è stato un vero shock! Io sono senza dubbio Marianna Citti.
Ma il libro ha un valore aggiunto: accanto alle descrizioni di Tiziano Scarpa ci sono i disegni di Massimo Giacon…proprio così vicini vicini: “Germana Valenti, per esempio, che non si sente amata in quanto Germana Valenti ma come cicciabomba cannoniera (…) disprezza coloro che la amano per il fatto stesso che amano lei. Si mette spesso davanti allo specchio nuda, si guarda e si domanda: dove sono io?” e accanto alla definizione, impietoso e dissacrante, il disegno di Giacon, preciso fin nei minimi dettagli…non delude le aspettative indotte dalla parte descrittiva. Provate a immaginare il disegno di Tiberio Forni che sa di non essere nient’altro che una appendice del suo sesso (…) ciò che risulta determinante sono le dimensioni del suo organo genitale. Che sono irrimediabilmente smisurate.”
Inutile spiegare perché qualora decidiate di comprare il libro fareste bene a tenerlo fuori dalla portata dei bambini, dei preti e degli psicolabili.
Ancora un’ultima osservazione: i nomi. Non so come Tiziano Scarpa abbia fatto e non so descriverne esattamente il meccanismo mentale, ma non appena si legge il nome e il cognome del protagonista della descrizione si ha l’intuizione della sua personalità e della sua caratteristica peculiare in  maniera automatica e semi infallibile. A cosa vi fa pensare il nome Giulietta Loffrini? Esercitatevi!
Il libro: Amami
L’autore: Massimo Giacon e Tiziano Scarpa
Il bacino di utenza: Per gli affezionati del ludibrio neuronale, per tutti quelli che al mattino aprono prima la mente e poi la finestra e lasciano chiuso il cuore, chè la chiave è affidata chissà a chi chissà dove e chissà quando la riavremo.
 
Annunci

Un commento

  1. polimena · · Rispondi

    Questo libro me lo voglio leggere se non altro per scoprire Marianna Citti! Per lei, pur esercitandomi, non riesco ad intuire alcuna caratteristica peculiare!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

GiGi Il Giornale dei Giovani Lettori

Un blog che racconta libri per bambini e ragazzi, fumetti, film e app di qualità.

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

Stetofonendo

Libri (e non solo) in buona e in cattiva salute

trecugggine

le cugine parlano di libri

Materfamilias

materfamilias : mater|fami¦lias - The female head of a family or household

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Il Consigliere Letterario

L'avventura infinita di un lettore. E di chiunque voglia partecipare al viaggio

minimo

storia di una minimalista alle prime armi

Muninn

libri da ricordare

Instamamme

le cugine parlano di libri

BookBlister

PILLOLE DI LIBRI (E ALTRE STORIE)

lepaginestrappate

(La mia Masafuera)

RobertoLucchetti

Scienze Letteratura Sport...

LaVersionediMari

"Tonica, terza, quinta, / settima diminuita. / Resta dunque irrisolto / l'accordo della mia vita?" G. Caproni, Cadenza, 1972

Le librerie invisibili

Et tout le reste est litterature. Verlaine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: